MIUR.AOODRVE.UFF.III/6389/C3C                                      Venezia,  9 giugno 2010

 

 

Bando per la selezione di tre docenti cui affidare le funzioni di Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva nelle province  di ROVIGO , TREVISO E VERONA

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO     il Decreto Legislativo n. 297 del 16.4.1994, in particolare l’art. 307 che definisce l’organizzazione e il coordinamento periferico del servizio di educazione fisica;

VISTA     la necessità di avviare la procedura di selezione finalizzata alla copertura del posto di Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva nelle province di ROVIGO , TREVISO  e VERONA in considerazione del collocamento in quiescenza dal 1.9.2010 degli attuali Coordinatori;

VISTE     le Circolari Ministeriali n. 158 del 30.3.1998 e n. 106 del 19.4.1999 riguardanti le procedure da seguire per la selezione dei docenti cui affidare l’incarico di Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva;

VISTA     la Direttiva ministeriale Prot. 2626 del 27.9.2002 contenente le Linee guida in materia di organizzazione del servizio di educazione  motoria, fisica  e sportiva a seguito del nuovo assetto organizzativo dell’amministrazione scolastica  periferica, in base al quale sono state istituite  le  Direzioni Generali regionali e sono stati contemporaneamente soppressi i Provveditorati agli studi, sostituiti con strutture provinciali quali organi dell’ufficio scolastico regionale sul territorio;

RITENUTO pertanto necessario , pur se le attività  dei Coordinatori di Educazione fisica continuano ad avere una dimensione provinciale, indire a livello regionale  la procedura di selezione per le province di Rovigo , Treviso e Verona;

RITENUTO altresì  necessario  discostarsi parzialmente  dalle  indicazioni contenute  nella  CM

              n.   106 del 19.4.1999 relativamente al termine di presentazione delle domande, che

              viene fissato in venti  giorni  anziché  trenta,  e  alla composizione  della

              commissione  giudicatrice ( tre componenti anziché quattro);

 

INDICE

Nei termini seguenti una procedura concorsuale di selezione finalizzata al conferimento, con effetto dall’a.s. 2010/2011, dell’incarico a tempo indeterminato di Coordinatore Provinciale di Educazione Fisica e Sportiva presso gli Uffici Scolastici  Provinciali di ROVIGO , TREVISO E VERONA.

Articolo 1      Termine di presentazione delle domande

La domanda di partecipazione alla procedura di selezione da parte degli aventi titolo dovrà essere prodotta,  a pena di esclusione, entro 20 (venti) giorni dalla data di pubblicazione all’albo (e sul sito internet), del presente bando, che deve avvenire in data 10 giugno 2010.

 

 

La domanda deve pertanto essere prodotta entro e non oltre il 30 giugno p.v.

La domanda può essere presentata a mano o trasmessa tramite servizio postale. A tal fine, fa fede il timbro a data che attesti che la domanda stessa è stata spedita entro il 30 giugno .

La domanda di partecipazione, può essere prodotta ai seguenti Uffici scolastici:

 

ROVIGO –  via Don Minzoni, 15;

 

TREVISO -  via Sartorio,1 ;

 

VERONA -   via Caduti del Lavoro, 3

 

con allegate le documentazioni e/o le dichiarazioni dei requisiti previsti per l’ammissione nonché dei titoli posseduti e dichiarati. Le domande prodotte fuori termine  non saranno prese in considerazione. Si richiamano, a tal proposito, le disposizioni previste dal D.P.R. 445/2000 “Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”

 

Articolo 2      Requisiti di partecipazione alla procedura concorsuale

Possono presentare la domanda i docenti di Educazione Fisica in servizio nella provincia richiesta , con almeno 5 anni di ruolo (compreso quello in corso). Tutti i candidati devono essere in possesso dei requisiti generali di accesso ai pubblici concorsi previsti dalla normativa vigente. A norma della direttiva del MIUR datata 27.9.2002, non potrà essere destinatario dell’incarico un Dirigente Scolastico ,non risultando possibile cumulare l’incarico di Dirigente con quello di Coordinatore.

Articolo 3       Commissione giudicatrice

Per lo svolgimento della procedura di selezione, la valutazione dei titoli e la predisposizione degli elenchi degli idonei, sarà nominata, , dallo scrivente Direttore Generale, in ciascuna delle tre province citate, un’apposita Commissione, con la seguente composizione:

-  Dirigente dell’U.S.P. o altro delegato dal Direttore Generale, che assume la

   Presidenza;

-  un Dirigente Scolastico a tempo indeterminato in servizio nella provincia

   richiesta ;

-  un Coordinatore di educazione fisica in servizio  in una delle province della

   regione, diversa da quella richiesta.

 

Ciascuna  Commissione, previa valutazione dei titoli, compila una scheda specifica per ciascun aspirante al conferimento dell’incarico di Coordinatore per l’Educazione Fisica e Sportiva e formula un elenco  di idonei che pubblica all’albo dell’Ufficio provinciale, entro il 20 luglio 2010, assegnando agli aspiranti il termine di 5 giorni per segnalare eventuali errori materiali.

 

 

 

 

Articolo 4       Titoli valutabili

I titoli valutabili dalla Commissione incaricata della procedura di selezione, suddivisi per categorie, sono indicati nella tabella allegata al presente bando; i titoli di servizio valutabili nei limiti previsti dalla tabella devono essere relativi agli ultimi dieci anni (compreso quello in corso al momento di svolgimento della procedura stessa). Sono esclusi dalla valutazione i servizi prestati anteriormente alla nomina in ruolo, ancorché riconosciuti validi ai fini della carriera, nonché i periodi di retrodatazione giuridica per effetto dell’applicazione di disposizioni legislative.

Articolo 5       Esclusione dalla procedura, inammissibilità della domanda, regolarizzazione

L’esclusione è disposta dal Dirigente  dell’Ufficio Scolastico provinciale, appositamente delegato dallo scrivente, con provvedimento motivato, su segnalazione della Commissione, nei confronti dei candidati non in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del presente bando.

Non è ammessa:

a) la domanda presentata oltre il termine stabilito dal presente bando;

b) la domanda priva della firma del candidato;

E’ ammessa la regolarizzazione delle domande presentate in forma incompleta o parziale.

In tal caso viene assegnato all’aspirante un breve termine perentorio per la regolarizzazione (giorni 5)

Articolo 6       Colloquio

Dinanzi alla Commissione di cui al precedente art. 3, ciascun candidato sostiene un colloquio durante il quale vengono verificate conoscenze e competenze relative al servizio da svolgere.

Al termine, la Commissione stessa redige singole brevi relazioni sulle risultanze dei suddetti colloqui.

Articolo 7       Approvazione ed impugnativa  elenco idonei

Avverso l’atto del Direttore Generale  dell’Ufficio Scolastico Regionale, che approva l’elenco degli idonei, è ammesso, per i soli vizi di legittimità, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica o ricorso giurisdizionale al TAR rispettivamente entro e non oltre 120 (centoventi) e 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione dello stesso all’albo di questo Ufficio.

E’ ammessa la correzione d’ufficio o su segnalazione degli interessati di errori materiali eventualmente riscontrati nella compilazione dell’elenco degli idonei  di cui trattasi.

Articolo 8      Conferimento dell’incarico

Il Direttore Generale dell’USR del Veneto, visto  l’elenco degli idonei predisposto dalla Commissione, tenuto conto  del giudizio sul colloquio svolto dal candidato, con motivato decreto, conferisce l’incarico di Coordinatore per l’Educazione Fisica e Sportiva, con decorrenza 1.9.2010, ad uno dei candidati inseriti nel citato elenco di idonei e ne dispone l’esonero dall’insegnamento, ai sensi della vigente normativa.

 

Salvo i casi di incompatibilità espressamente previsti dall’articolo 60 del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3, tuttora in vigore per effetto dell’espresso richiamo contenuto nell’articolo 53 del D.L.vo 30 marzo 2001, n. 165, l’accettazione di incarichi esterni è comunque sottoposta a regime autorizzativo, sulla base della compatibilità di fatto degli incarichi esterni con la funzione di istituto.

Considerati i principi della trasparenza dell'azione amministrativa sanciti dalla legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche e integrazioni ed i rapporti complessi che includono finanziamenti e richieste di finanziamenti intercorrenti tra Amministrazione Scolastica, Organi del CONI, Federazioni Sportive, Enti promozionali, Società sportive, l’incarico di Coordinatore è incompatibile con altre funzioni e cariche, anche non retribuite, presso le suddette agenzie ed altre omologhe, dal momento che la necessaria interazione con tali soggetti comporterebbe confusione di ruoli.

Articolo 9      Disposizioni finali

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, valgono, in quanto applicabili, le norme generali in materia di pubblici concorsi.

                                                                   PER IL DIRETTORE GENERALE

     IL VICE DIRETTORE GENERALE

         F.to   Roberto Spampinato

 

_________________________

 

ALLEGATI:    

1) Tabella  titoli di servizio (Allegato 1 della C.M. 106 del 19.4.1999)

2) Fac- simile di domanda

 

 

 

 

 

TABELLA DEI TITOLI

(desunta dalla C.M. n. 106 del 19.04.99)

Titoli di servizio

 

1.

Servizio prestato nelle scuole di ogni ordine e grado

max p. 20

 

punti 2 per anno di servizio (compreso quello in corso)

 

2.

Utilizzazione presso gli Uffici Centrali o Periferici del M.I.U.R.

max p. 4

 

punti 1 per utilizzazione annuale (compresa quella in corso)

punti 0,3 per frazione di utilizzazione superiore a 29 giorni

 

3.

Servizio di Collaboratore del Capo di Istituto (in aggiunta al punteggio previsto sub 1)

max p. 5

 

punti 0,5 per anno per il Collaboratore

 

4.

Direttore Tecnico o responsabile delle attività sportive scolastiche (in aggiunta al punteggio previsto sub 1)

max p. 2

 

punti 0,2 per anno

 

Titoli relativi ad incarichi o a funzioni

 

5.

Capo delegazione di rappresentative sportive studentesche nazionali ai Campionati I.S.F., componente Commissione tecnica di disciplina sportiva ai Campionati I.S.F

max p. 2

 

punti 1 per manifestazione

 

6.

Membro di Commissioni nazionali o provinciali costituite dal MIUR anche in applicazione del protocollo M.I.U.R. -C.O.N.I. del 5.06.2002

max p. 3

 

Nazionali punti 0,3 per anno o frazione di anno

Provinciali punti 0,2 per anno o frazione di anno

 

7.

Membro di Commissioni nazionali, regionali o provinciali costituite per l'organizzazione delle attività sportive

max p. 3

 

Nazionali o regionali punti 0,2 per anno o frazione di anno

Provinciali punti 0,1 per anno o frazione di anno

 

8.

Organizzazione di manifestazioni sportive studentesche nazionali, interregionali, regionali, dei Giochi Sportivi Studenteschi (non cumulabili con il punto 2)

max p. 4

 

punti 0,5 per manifestazione

 

9.

Docente delle attività sportive scolastiche (in aggiunta al punteggio previsto sub 1)

 

max p. 5

 

punti 0,5 per anno

 

10.

Presidente o membro di giunta del CONI provinciale o di Federazione sportiva nazionale, regionale, provinciale, di Enti promozionali

max p. 1

 

punti 0,5 per anno

 

11.

Membro di Commissione di Concorso a cattedre e/o abilitante per docenti di educazione fisica

max p. 2

 

punti 1 per concorso

 

12.

Direttore o docente in corsi di aggiornamento inerenti all’attività motoria, fisica e sportiva, l’orientamento, la dispersione scolastica, le educazioni varie, le problematiche giovanili organizzati dall’Amministrazione Centrale o periferica del M.I.U.R., dall’Università o dall’I.R.R.E.

max p. 4

 

punti 0,5 per corso

 

13.

Incarichi di insegnamento o di direzione tecnica presso facoltà Universitarie e/o I.S.E.F.

max p. 2

 

punti 0,5 per anno

 

14.

Assistente (esclusi i volontari) presso facoltà Universitarie e/o I.S.E.F.

max p. 2

 

punti 0,2 per anno

 

Titoli di studio e cultura

 

15.

Diploma I.S.E.F. o Laurea in Scienze motorie

max p. 10

 

Votazione fino a 100/100 compresa: p. 4

 

 

Votazione fino a 104/100 compresa: p. 6

 

 

Votazione fino a 109/100 compresa: p. 8

 

 

Votazione 110/110: p. 9

 

 

Votazione 110/100 e lode: p. 10

 

16.

Altre lauree

max p. 9

 

punti 3 per laurea

 

17.

Altri titoli universitari post lauream (specializzazione, master, perfezionamento)

max p. 4

 

di durata superiore a due anni:   p. 3 per titolo

 

 

di durata biennale:                                    p. 2 per titolo

 

 

di durata annuale:                          p. 1 per titolo

 

18.

Abilitazioni ad insegnamento diverso dall’Educazione fisica Idoneità in Concorsi a cattedre

max p. 0,5

 

punti 0,5 per abilitazione o idoneità

 

19.

Titoli di qualificazione tecnico-sportiva (allenatore, tecnico, giudice, arbitro, cronometrista) rilasciati dalle Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal C.O.N.I.

max p. 2

 

a livello provinciale o regionale p. 0,1

 

 

a livello nazionale p. 0,2

 

20.

Pubblicazioni o prodotti multimediali, software, attestati da idonea certificazione, pertinenti l’attività motoria, l’orientamento, la dispersione scolastica, l’educazione alla salute e le problematiche giovanili

max p. 7

 

fino a p. 0,50 per ciascuno

 

21

Articoli su riviste specializzate pertinenti l'attività motoria, l'educazione alla salute e le problematiche giovanili

max p. 6

 

fino a punti 0,30 per ciascuno